studenti maleducati, a chi diamo la colpa?

I problemi dei giovani affrontati e discussi dai giovani.

ModeratoriCOLON sgrilla, Clara

burumbo
MessaggiCOLON 7
Iscritto ilCOLON mer nov 30, 2005 4:36 pm

studenti maleducati, a chi diamo la colpa?

Messaggio da burumbo » gio feb 15, 2007 12:31 pm

una mia cara amica insegna in un istituto tecnico superiore. da tempo ha problemi con alcuni dei suoi alunni.di recente un suo alunno è andato all'interrogazione e si è abbassato i pantaloni, quando lei gli ha detto di ritirarli su lui ha aggiunto: "non è contretta a guardare" . altre volte lei non può andare alla lavagna a scrivere perchè gli studenti fischiano e fanno commenti sgradevoli. Ha contattato i genitori più volte, e questi continuano a difendere i figli. questi ragazzini hanno solo 14 anni. Ma dove si arriva con questa maleducazione? i colleghi sembrano avere paura di stare dalla sua parte per ragioni di minaccie varie ricevute per ragioni diverse ancor prima che la mia amica prendesse posto all'insegnamento.
Cosa ne pensate?
Luana84
MessaggiCOLON 10
Iscritto ilCOLON gio ott 25, 2007 11:02 am
LocalitàCOLON Novara

Messaggio da Luana84 » gio ott 25, 2007 11:12 am

bè ma non c'è assolutamente alcuna esitazione: la risposta al perché certi ragazzi si comportano così sta nella educazione conferita loro dai genitori.
se questi ultimi li difendono bè, allora mi vien da pensare che sono anche i genitori quelli da punire in primis, sono, permettetemi, dei deficienti. Hanno un deficit nell'educazione loro stessi. E forse non sanno proprio fare i genitori.
Il problema è che dovrebbe esistere un'azione congiunta di scuola come istituzione e professori, i quali non dovrebbero sentirsi così minacciati, ma che scherziamo???
Speriamo che le recenti riforme del ministro Fioroni siano molto utili alla scuola per rialzarsi dopo questi scivoloni, che l'hanno declassata per quanto riguarda la sua funzione di educatore, al pari dei genitori.
Misure severe: espulsione se necessario. Io la vedo così. Questa mancanza di rispetto non deve incontrare nè timori nè favori.
elenia
MessaggiCOLON 11
Iscritto ilCOLON mer nov 07, 2007 3:58 pm
LocalitàCOLON Bollate

Messaggio da elenia » mar dic 18, 2007 11:15 am

Già, anche nella mia classe è così: ci sono studenti maleducati che errano e si comportano nel modo sbagliato.
Il problema è appunto che i genitori li difendono o fanno finta di non sapere e spesso gli insegnanti non prendono veri provvedimenti.
E' naturale che se la persona fa qualcosa anche di sbagliato che le comporta "vantaggi"(nn fare lezione, diventare popolari a scuola....) e nessuno le fa capire l'errore o le fà pagare le spese, beh... ella continuerà; è così per ognuno di noi!!!!!!!!!
Il problema è che quando arriverà alla "vita vera" non avrà la concezione di ciò e pagherà forse troppo!!!!!Forse ho forzato un po'....ma secondo me è così e se si "protegge" il ragazzo lui continuerà.
Spero di non avere occupato troppo spazio.... :roll: ..... e fai gli auguri alla tua amica!!!!!!!!!!! ciao
fokerella
MessaggiCOLON 2
Iscritto ilCOLON lun dic 10, 2007 10:15 am
LocalitàCOLON Trieste / Forlì
CONTACTCOLON

Messaggio da fokerella » gio gen 03, 2008 7:45 pm

Io guardandomi attorno vedo che ai giovani (e sono una giovane anche io, ho appena 20 anni) manca una cosa fondamentale: il rispetto.
In primis di se stessi. Vedo un buttarsi via, un buttare via ciò che si è, per diventare ciò che si vorrebbe essere e ciò che sarebbe "bello" essere.
E poi il rispetto per gli altri, siano essi coetanei, adulti e anziani.
Non so di chi è la colpa, vedo solo che è un trend che sta prendendo piede.
Ad esempio il bullismo. C'è sempre stato, forse era addirittura peggio di adesso, inutile dire di no, solo che una volta non c'erano i cellulari con le videocamere e youtube, quindi meno possibilità di "mostrarsi in azione".
Il problema è che.. nel gruppo.. l'essere cafoni è visto come un essere leader, far ridere gli altri.. E' questo il punto.. Una mancanza di valori di fondo..
E non so se è sempre colpa dei genitori..
L'essenziale è invisibile agli occhi.
Luana84
MessaggiCOLON 10
Iscritto ilCOLON gio ott 25, 2007 11:02 am
LocalitàCOLON Novara

Messaggio da Luana84 » mer gen 23, 2008 12:09 pm

fokerella ha scrittoColonIo guardandomi attorno vedo che ai giovani (e sono una giovane anche io, ho appena 20 anni) manca una cosa fondamentale: il rispetto.
In primis di se stessi. Vedo un buttarsi via, un buttare via ciò che si è, per diventare ciò che si vorrebbe essere e ciò che sarebbe "bello" essere.
E poi il rispetto per gli altri, siano essi coetanei, adulti e anziani.
Non so di chi è la colpa, vedo solo che è un trend che sta prendendo piede.
Ad esempio il bullismo. C'è sempre stato, forse era addirittura peggio di adesso, inutile dire di no, solo che una volta non c'erano i cellulari con le videocamere e youtube, quindi meno possibilità di "mostrarsi in azione".
Il problema è che.. nel gruppo.. l'essere cafoni è visto come un essere leader, far ridere gli altri.. E' questo il punto.. Una mancanza di valori di fondo..
E non so se è sempre colpa dei genitori..


si,forse non è sempre colpa dei genitori...purtroppo credo che i genitori appunto abbiano influenza sul figlio sino ad una certa età...però c'è anche da dire che, a mio parere e guardandomi attorno, alcuni papà e mamma non riescono proprio a capire che il cellulare D&G, il cappotto di marca, la macchina o la moto comprati al figlio non sono i modi migliori per amarlo. Perché a me dispiacerebbe più vedere mio figlio crescere delinquente che non comprargli mai nulla...mi spiacerebbe per la sua persona!

Concordo anche per il rispetto: quello manca quando o non si ha una educazione adeguata in famiglia, o quando si è molto viziati e si è abituati ad ottenere tutto ciò che si vuole subito e sempre, o quando nella famiglia non si ha una uniformità nell'educazione; ad esempio quando i genitori cercano di educare i figli ma i nonni li difendono sempre, privando così le figure dei genitori di una necessaria autorità.

E se alcuni famigliari continuano a difendere i figli ignoranti, bè, povera Italia...
Da82
MessaggiCOLON 2
Iscritto ilCOLON mar mar 11, 2008 7:46 pm

Messaggio da Da82 » mer mar 12, 2008 10:41 am

ciao ragazzi/e

io ad esser sincero la vedo in un altro modo. I ragazzi di oggi sono viziati, basta che loro si mettano a frignare o a piangere come un neonato e i genitori subito li corrono dietro e gli prendono quello che vogliono.
Dico questo perchè, nel mio lavoro sono molto a contatto con i ragazzi e i genitori e, a mio dispiacere, ho potuto notare questo modo di comportarsi tra i genitori e i figli.

Ad esser sincero, un domani quando diventerò anch'io un papà, forse mi ritroverò nella loro stessa situazione. Come dice un famoso detto "prevenire è meglio che curare", forse questi atteggiamenti che noi vediamo in questi tempi ci prepara a come affrontare il problema un domani.

Per quanto riguarda la tua amica che a scuola ha dei problemi con i ragazzi, purtroppo non è che gli/le insegnanti abbiano tanto potere su come comportarsi, anzi, hanno addirittura lo stato contro di loro se si permettono di adottare alcuni atteggiamenti per cercare di riprendere la situazione sotto controllo, diciamo la verità, non hanno solo lo stato ma hanno anche i genitori (come qualcuno di voi ha detto) contro gli/le insegnanti.
Sempre qui qualcuno ha detto: farli espellere.. Io ad esser sincero non la vedo come una migliore risoluzione del problema. Magari il/la ragazzo/a lo fa proprio a posta per starsene a casa, farsi bocciare. Se a lui/lei non gli interessa nulla continuerà a comportarsi in modo tale. Per me, bisognerebbe cercare un altro modo per risolvere il problema, non so, organizzare incontri con delle persone specializzate in problemi famigliari, organizzare incontri con altri ragazzi/e per farsì che possano capire com'è vivere in buona fede senza fare il/la buffone in classe o idee simili!

Perdonatemi se sono stato così lungo ma tante volte mi fa rabbia vedere come i/le ragazzi/e al giorno d'oggi si rovinano con le loro stesse mani, sono il nostro futuro e non è bello che si rovinano così.
BUTTON_POST_REPLY